Search Share Home Devices Settings


Una settimana intensissima…

(c) Lorenzo Barbieri - 20/04/2010

Settimana scorsa è stata veramente una settimana densa:

  • domenica le prove per tutto il pomeriggio – è veramente dura stare in uno studio, provare, seguire la telecamera, l’assistente di studio, evitare di fissare Mapi tutto il tempo Smile, preparare due PC e le rispettive demo, risolvere il problema dell’HD che va in trashing e ci mette 40 minuti a salvare 2Gb di file, etc… per fortuna che poi la sera siamo andati alla villetta, “er tris de la magica” dedicato alla Roma capolista (carbonara, amatriciana e gricia) ha permesso di recuperare le energie…
  • lunedì l’evento di lancio – ne hanno già parlato in tanti, devo solo dire che erano anni che non mi emozionavo così tanto!
  • martedì la Basta Italia – keynote e tre sessioni, poi di corsa in aeroporto… ci mancava solo che mentre parlavo mi operavano per donare qualcosa… Smile ma devo dire che è stato molto bello e interessante. Poi ringrazio Laura e i ragazzi di Catania per la splendida serata. E le polpette di cavallo per la nottata “a digestione continua” Open-mouthed
  • mercoledì Catania – vedere l’aula magna quasi piena non ha prezzo. Grazie a XeDotNet per la cena fuori, molto bello il posto e la compagnia.
  • giovedì Venezia – una giornata particolare, ringrazio i partecipanti e mi scuso ancora per essere scappato via, ma purtroppo non potevo evitarlo. Non so dove ho trovato la forza di terminare comunque la sessione, ma è stata dura.
  • venerdì, preferisco non bloggarne, ma devo dire che finora è stata la giornata più dura e allo stesso tempo intensa di tutto l’anno appena trascorso. Ciao Nonno.

Adesso si riparte. Le tappe del Community Tour “incombono”, il Remix anche, e devo tornare a bloggare, scrivere e fare webcast.

LORENZO è tornato…

P.s. grazie a Vittorio per avermi sopportato per tutta le settimana Wink

P.p.s. un grazie VERAMENTE di cuore ad Alle, un amico veramente speciale! Thumbs up

Tags: Visual Studio 2010 Community Tour

blog comments powered by Disqus

;